Itinerario in Costa Azzurra in 4 giorni

by alzatieviaggia@gmail.com
mentone, costa azzurra

Come organizzare una visita lungo la Côte d’Azur

Visita di Nizza, Saint Paul de Vence, Cannes, Antibes, Menton e Montecarlo

Organizzare un viaggio tra le particolarissime cittadine della Costa Azzurra avendo solo 4 giorni a disposizione non è difficile, soprattutto se optate per un periodo fuori stagione.

A dire il vero Nizza e l’intera costa sono caratterizzati da un clima ideale, caldo d’estate e mite d’inverno. Se fate come noi, e scegliete di passare il Capodanno in questa zona, non ve ne pentirete affatto. Per noi sono stati quattro giorni di sole intenso, con una temperatura media di 14° circa. Un’occhiatina di primavera insomma!

L’ Aéroport Nice Côte d’Azur si trova a soli 6 km dal centro cittadino. A tal proposito a breve uscirà un articolo dedicato, in cui spiegheremo come poter raggiungere Nizza e i relativi costi.

Adesso invece andremo ad analizzare un possibile itinerario da poter compiere in 4 giorni, spostandoci prevalentemente con i mezzi di trasporto.

Vi invitiamo anche a cliccare QUI per l’acquisto di un pass giornaliero che vi permetterà di muovervi comodamenti lungo l’intera costa.

Potete fare come noi, alloggiando sempre a Nizza e spostandovi in giornata oppure, se trasportare i bagagli di continuo per voi non è un problema, potete decidere di passare le 3 notti in luoghi diversi.

 L’ideale sarebbe noleggiare un’auto in modo da poter assaporare e ammirare i paesaggi e le viste mozzafiato che si aprono lungo la costa. I costi però risultano piuttosto alti ed è per questo motivo che abbiamo scelto la prima soluzione.

1° Giorno-Nizza

Il primo giorno dedicatelo al capoluogo della Costa Azzurra, una città ricca di storia, arte, cibo squisito e natura di una bellezza scnvolgente.

DA VEDERE

Place Massena, la passeggiata della Promenade des Anglais e la città vecchia. Vige un’unica regola: perdersi lungo le vie! Respirate la piacevole aria proveniente dal mare, fermatevi a prendere il sole lungo la Promenade, concedetevi un aperitivo lungo mare, cenate nel lungo porto in uno dei tanti ristorantini di pesce ricavati da antiche botteghe e infine passate in Place Massena verso la Promenade du Papillon, per assistere ai giochi di luce delle fontane attraversabili.

2° Giorno- Saint Paul de Vence, Cannes e Antibes

Il giorno indubbiamente più faticoso, ricco però di indimenticabili bellezze.



SAINT PAUL DE VENCE

Si inizia con la visita a Saint Paul de Vence, raggiungibile con il bus 400 dalla fermata Rue Verdun al costo di 1,50€.

Oppure fate come noi e per guadagnare tempo concedetevi un Uber! Il costo è di circa 40€.

In cima alla montagna, alle spalle di Cagne-Sur-Mer sorge questo piccolissimo borgo medievale interamente pedonale.

DA VEDERE

Tutto! Passeggiate fra le sue stradine attraverso un saliscendi continuo, scattate milioni di foto agli scorci che improvvisamente si aprono davanti a voi, ammirate in silenzio questo minuscolo borgo che pare disabitato.

NOTA: cercate di essere a Saint Paul la mattina presto in modo da evitare le orde di turisti nelle ore di punta.

CANNES

Il tragitto tra Saint Paul a Cannes è stato un po’ faticoso. Abbiamo deciso di prendere un secondo Uber dal piccolo borgo fino a Villeneuve Loubet (ai piedi della montagna) e da lì procedere prendendo un treno che porta direttamente a Cannes in poco meno di 20 minuti.

Arriverete a Cannes per mezzogiorno circa.

Certamente è il Festival del Cinema a renderla così famosa, ma non risiede in questo il motivo della sua bellezza.

DA VEDERE

Il Boulevard de la Croisette, il viale che costeggia il lungomare e l’adiacente spiaggia. Sul viale trovate anche il Palais de Festival che ospita ogni anno il Festival, per l’appunto. Nel vicino porto ormeggiano centinaia di lussuosissimi yacht, ammirati di continuo da turisti desiderosi di incontrare qualche personaggio famoso ed importante.

Ma la cosa che più ci è piaciuta è la salita sulla collinetta verso la Chiesa gotica di Notre Dame de l’Esperance, da cui è possibile ammirare una delle viste più belle dell’intero viaggio. La vista si perde tra il porto sottostante e la città vecchia.

ANTIBES

Da Cannes ad Antibes il tragitto è breve, circa 15 minuti in treno e il paesaggio è ancora una volta diverso. Centro rinomato, frequentato dal jet-set internazionale (come si può ben capire dalla gran quantità di yacht che vi ormeggiano) comprende in realtà due zone: Juan-Les-Pins, da vedere per le sue spiagge e il promontorio di Cap D’Antibes da cui si apre un panorama mozzafiato sulla Baia degli Angeli. Purtroppo quest’ultimo non siamo riusciti a visitarlo per mancanza di forze!

3° Giorno-Menton, Montecarlo

Questa volta ci dirigiamo verso il confine italiano, affidandoci sempre al mezzo più veloce: il treno.

Dividiamo la giornata in due parti, la mattina la dedichiamo a Menton e il pomeriggio ad una visita veloce del famoso Principato di Monaco.

DA VEDERE MENTON

La cittadina che tra quelle visitate più ci è piaciuta. Allegra, colorata, arroccata a picco sul mare regala continui paesaggi da cartolina. Qui le foto si sprecano!

Ma il punto panoramico in assoluto più bello si ha dalla collina del Cimitero del Vecchio Castello. Ma non è solo la vista la cosa meritevole, bensì anche tutta la passeggiata che dal centro della città vecchia vi porta fin su. Casette colorate, acciottolate e strette viuzze e una natura coloratissima vi accompagneranno fino alla cima.

MONTECARLO

Ed eccoci arrivati a Montecarlo nel Principato di Monaco. Chi non conosce questa famosissima cittadina? Eretto tra mare e montagna Montecarlo è uno Stato di soli due chilometri quadrati, da una parte “abitato” da milionari e dall’altra visitato da curiosi turisti che per una mezza giornata decidono di entrare a visitare questa culla del lusso più sfrenato.

DA VEDERE

Place du Casino, il centro focale di Montecarlo. Qui abbiamo visto la più alta concentrazione di Ferrari, Lamborghini e Rolls Royce di tutta la nostra vita.

Scendete poi verso Port Hercule dove, anche qui, ormeggiano un gran numero di barche di proprietà di magnati dell’industria e vip.

Vale inoltre la pena di visitare anche il lussuoso quartiere Moneghetti e il caratteristico La Condamine dove troverete la Monaco più tradizionale.

4° giorno-Nizza

Il quarto giorno potrete dedicarvi a Nizza. Qui in base al vostro orario di partenza potrete spendere il tempo rimasto alla visita di ciò che vi manca da vedere della città o, più semplicemente come abbiamo fatto noi, passeggiare per un’ultima volta lungo l’affascinante Promenade des Anglais.

2 commenti
0

Potrebbe interessarti anche

2 commenti

anna 9 Gennaio 2019 - 7:24

Buongiorno!
mi piace cosi tanto il tuo blog che vi ho nominato per i Sunshine Blogger Award!
Dettali sul mio blog.
Buona lettura.

Reply
alzatieviaggia@gmail.com 9 Gennaio 2019 - 7:45

Ciao Annna!
abbiamo già letto l’articolo e appena il tempo ce lo consente, seguiremo le istruzioni e pubblicheremo un bell’articolo a riguardo 🙂
Buona giornata

Reply

lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.